Mission


Nell'immaginario comune spesso quando si parla di libreria si pensa ad un negozio in cui si vendono libri. Quando si pensa ad una libreria per ragazzi si pensa ad un negozio in cui si vendono libri, giocattoli e un po’ di cartoleria

Questa però non è la mia idea di libreria. Questa non sarà la mia libreria.

La libreria non può essere solo mero luogo di acquisto di merce. Essa deve essere un luogo in cui libraio e cliente possono interagire, aiutarsi a vicenda, scambiarsi informazioni che saranno utili a entrambi. La libreria deve essere soprattutto un luogo di crescita, di scambio, di percorso, di formazione, di accesso ad informazioni che, una volta recepite, formeranno il bagaglio culturale dell’individuo.

Il mio sogno è creare uno spazio per bambini e adolescenti. I bambini potranno trascorrere del tempo in un luogo che soddisferà il loro bisogno di divertirsi e di giocare, attraverso attività volte ad affezionarli al libro come strumento per ricevere stimoli piacevoli e creativi a livello visivo, uditivo e tattile. Gli adolescenti cercheranno in libreria occasioni per soddisfare le loro prime curiosità sul mondo, attraverso delle storie volte ad incoraggiarli a pensare, a sviluppare delle idee, a farsi delle domande e a voler imparare divertendosi, rendendoli consapevoli del piacere e dell’importanza della condivisione di esperienze.

Per realizzare tutto ciò ho rilevato una cartolibreria già esistente, con l'intenzione di creare al suo interno un'ampia sezione di libreria per ragazzi da 0 a 14 anni, mantenendo all'interno uno spazio dedicato alla cartoleria e alla vendita di testi scolastici e di oggetti da regalo, così da continuare a fornire un servizio necessario al quartiere in cui è situata la libreria.

Tutto ciò perchè il mio desiderio più grande è invogliare i ragazzi alla lettura sin dalla tenera età e affiancarli in questa esperienza fino all’adolescenza, creando uno spazio fatto di giochi e colori, storie e immagini, laboratori e creazioni, libri ed esperienze. Per raggiungere questo obiettivo, promuovere la lettura, creare dipendenza dalla lettura e regalare alla società degli adolescenti migliori coinvolgerò i ragazzi e le famiglie, proponendo eventi all’interno della libreria, come letture fiabesche ed animate, laboratori tematici per i ragazzi delle scuole primarie e giochi letterari rivolti agli studenti delle scuole di secondo grado. Coinvolgerò anche le scuole e le biblioteche della città, proponendo progetti mirati che avranno come scopo principale quello di promuovere, incoraggiare e sostenere l’avviamento alla lettura per i bambini più piccoli, spronare e solleticare la curiosità e il desiderio del sapere negli adolescenti, e una serie di visite guidate da parte delle scuole durante le quali racconterò ai giovani visitatori la nascita del libro e dell’editoria e l’importanza che ha avuto nella vita dell’uomo l’invenzione della stampa.

Roald Dahl, scrittore di romanzi per ragazzi, disse: “Se riesci a far innamorare i bambini di un libro, di due, di tre, cominceranno a pensare che leggere è un divertimento. Così, forse, da grandi diventeranno lettori. E leggere è uno dei piaceri e uno degli strumenti più grandi e importanti della vita”.

Questa è la mia vera missione.